Comunità di Agrigento (Sciacca)

“Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni” (Mt 28,19). Gli Apostoli di Gesù Crocifisso, spinti dal mandato del Signore all’evangelizzazione, si sono recati in Sicilia e precisamente a Sciacca nella provincia di Agrigento per fondare una nuova comunità. Era un sogno del padre fondatore, don Domenico Labellarte, di lavorare in questa regione dove egli per primo aveva fatto una missione molti anni prima. Successivamente l’Istituto ha compiuto diverse missioni in questa terra ricca di fede. Grazie a questa opera apostolica diverse persone hanno aderito al carisma della nostra Opera “…al servizio della Divina Misericordia” come simpatizzanti, associati e alcuni come consacrati. In diverse Parrocchie delle province siciliane, si sono formate alcune delle attività dell’Opera: il “Movimento Apostolato della Divina Misericordia”, le Famiglie Unite in comunione di Vita e di Azione” e la Gi.M (Gioventù Misericordioso, Mariana e Missionaria). Negli anni ’80 un sacerdote dell’Istituto secolare “Servi della Divina Misericordia”, padre Angelo Lana, parroco di San Michele Arcangelo in Sciacca, ricevette in dono un piccolo terreno dal signor Francesco Scaduto, per la costruzione di una chiesa. Essendo nel territorio della sua parrocchia, il sacerdote colse l’occasione per costruire nel 1988 di una chiesa dedicata al “Sacro Cuore di Gesù”. La chiesa, eretta come rettoria, fu poi affidata dal vescovo di Agrigento, S. Ecc. Rev.ma Mons. Carmelo Ferraro, all’Opera. Nel dicembre 1998, il padre fondatore inviò in Sicilia due sacerdoti dell’Istituto Religioso “Apostoli di Gesù Crocifisso”, per prendere possesso della rettoria e creare un centro di spiritualità. Il popolo siciliano accolse gli Apostoli di Gesù Crocifisso con grande calore e affetto e ci aiutò fin dall’inizio ad inserirci in questa nuova realtà. L’arrivo in pianta stabile ci permise di seguire meglio i nostri gruppi già da tempo presenti nell’isola. Il Sacro Cuore di Gesù oggi è diventato un importante centro di spiritualità che pian piano ha attirato a sé non soltanto l’intera cittadina, ma ha coinvolto i membri dell’Opera di tutta la regione. Tra le azioni liturgiche, fonte e culmine della vita della Chiesa, un momento importate per tutti i fedeli è la giornata della riconciliazione che viene celebrata ogni primo venerdì del mese. In questa ricorrenza l’intera cittadina spinta dall’amore e dalla devozione al Sacro Cuore fa esperienza della Misericordia di Dio. Un altro momento importante che riunisce la comunità sono i ritiri mensili aperti a tutti i nostri associati e simpatizzanti. Il ritiro è un momento di formazione e di preghiera dove si approfondisce la Parola di Dio, i documenti del Magistero universale della Chiesa e vari argomenti di spiritualità, ma è anche luogo di scambio e di fraternità per crescere insieme nell’amore di Dio.